Guida Hub USB-C per MacBook Pro

January 27, 2020 | By: AUKEY

Se hai comprato un nuovo MacBook Pro, hai tra le mani un bellissimo strumento, pensato per il professionista. Il MacBook Pro offre il massimo della mobilità, quindi è leggero, facile da usare e dispone di tanta tecnologia. Ha però un piccolo handicap, le porte a cui potersi connettere sono ridotte all’osso. Il MacBook usa 2 porte Thunderbolt3 (USB-C), che nel lavoro di tutti i giorni risultano non sufficienti e per ciò è necessario l’utilizzo di un dispositivo che aumenti la capacità di collegamento per i dispositivi di lavoro di tutti i giorni. Non solo, la maggior parte dei dispositivi attualmente in commercio, non sono direttamente collegabili con le porte USB-C. Mouse, tastiere, stampanti, chiavette di memoria e tanti altri dispositivi usano il vecchio standard USB 2 o 3, poi ci sono i cavi per il collegamento con lo schermo HDMI e le varie memorie microSd e tanti altri dispositivi. Nel lavoro di tutti i giorni, avere a disposizione un HUB che possa disporre della stessa portabilità del Mac, diventa indispensabile.

2.JPG

Thunderbolt3 USB-C, quali sono le differenze?

Nelle righe che hai appena letto hai sentito parlare di porte Thunderbolt3, ma che sono anche USB-C, a cui si possono collegare memorie, USB, HDMI. Probabilmente avrai un po' di confusione in testa su cosa siano queste porte, le differenze, e se sono compatibili con i dispositivi che usi tutti i giorni.

Mac usa le sue porte standard che si chiamano per l’appunto Thunderbolt, le quali si sono evolute nel corso degli anni fino ad arrivare all’attuale Thunderbolt3. Questa versione integra lo standard USB-C rendendo la porta di Thunderbolt compatibile con quella dell’USB-C.3.JPG

Thunderbolt3

Thunderbolt3 ha velocità che vanno fino a 40Gbps, la connessione tra portatile, monitor e scheda grafica aumentano le performance di elaborazione grafica. Thunderbolt può riprodurre video su due display fino a 4K o uno fino a 5K a 60Hz. Non solo permette la trasmissione dati, video e audio, ma può anche caricare dispositivi connessi.

 USB-C

Ci sono tante versioni di porte USB-C che si distinguono per le velocità di trasmettere dati e per la capacità o meno di caricare dispositivi connessi. La maggior parte delle porte USB-C supporta USB 3.1. Queste porte hanno la capacità di caricare dispositivi grandi cosi come anche il vostro smartphone, eliminando in questo modo ogni altro tipo di cavo.

4.JPG

Le differenze

Thunderbolt3 ha le capacità di USB-C, ma non si può affermare che valga anche l’inverso. Condividono lo stesso design della porta, ma se connettete un cavo Thunderbolt a una porta USB-C, ci saranno delle restrizioni nelle capacità di Thunderbolt. Thunderbolt ha performance maggiori in velocità di trasmissione dati e video. Se THunderbolt3 può arrivare a 50Gbps, USB-C arriva a 10Gbps. Per quanto riguarda la riproduzione video, il massimo del USB-C è di 4K.

5.JPG

Hub Thunderbolt3 AUKEY, sette in uno con HDMI

Per usare tutta la potenza di un MacBook Pro in ambito lavorativo, usare un hub è indispensabile, usare uno che sia completamente compatibile con gli standard Thunderbolt3, è altrettanto indispensabile. L’Hub USB AUKEY CB-C76 trasforma le due porte Thunderbolt3 in 2 porte Thunderbolt3, 2 porte USB, due slot per il trasferimento dati più una porta HDMI. Le porte Thunderbolt 3 supportano fino a 100W Power Delivery per la ricarica del MacBook Pro, sono in grado di fornire a un display video a 5K@60Hz o a due display 4K@30Hz, trasferimento dati fino a 40Gbps. La porta HDMI offre invece una risoluzione che raggiunge 4K@30Hz.